29 Maggio 2020 09:18

Corso fotografia video grafica web | Firenze Valtiberina Experience
Corso fotografia video grafica web | Firenze Valtiberina Experience

Corso Grafica Pubblicitaria Formazione Professionale a Firenze

Date

26 Ott 2020

Dove

TheDarkroom Academy Firenze
Borgo Santa Croce 17, Firenze

Costo

€2995

In Breve

Il corso accademico in Grafica Pubblicitaria offre una formazione professionale mirata alla progettazione di immagini coordinate nell’ambito della progettazione di materiale editoriale e web per un successivo inserimento nel mondo del lavoro.


640 ore totali


Corso di formazione in aula
Durata: 8 mesi
320 ore lezioni in presenza totali
320 ore esercitazioni e assegnazioni totali
80 ore di impegno al mese (40 ore di lezioni in presenza, 40 ore di esercitazioni e assegnazioni)


Piano delle lezioni in presenza:
2 lezioni in due giorni consecutivi alla settimana, 4 ore il primo giorno, 6 ore il secondo giorno.
Orari: mercoledì 14-18, giovedì 14-20


Certificato di frequenza con indicato il profitto e le ore svolte
Lezioni in lingua italiana

This course is available also in English language!

Livello accademico


Corso a numero chiuso: 12 posti totali.
Iscriviti entro il 1 settembre 2020 e paga 2995 invece che 3495 euro!

Chiusura iscrizioni a 3495 euro il 10 ottobre 2020


Descrizione

Il progettista grafico e la sua formazione professionale?

La formazione di un progettista grafico professionista è legata all’ambito artistico nelle sue più diverse forme oltre alla conoscenza delle varie tecniche di comunicazione pubblicitaria.

Il progettista grafico si occupa di sviluppare materiale pubblicitario legato principalmente all’editoria, sia cartacea che digitale. Può essere impiegato in diverse realtà lavorative, dall’agenzia grafica per la creazione di campagne pubblicitarie alla creazione di corporate images (immagini coordinate) prodotti editoriali come impaginati, fino all’impiego nella creazione e costruzione di siti web e profili social.

Il corso accademico in Grafica Pubblicitaria offre una formazione professionale mirata alla progettazione di immagini coordinate nell’ambito della progettazione di materiale editoriale e web per un successivo inserimento nel mondo del lavoro.

Formazione professionale

Il nostro corso accademico offre una preparazione professionale adeguata alle richieste del mercato contemporaneo. Le materie trattate e discusse in classe hanno come finalità l’educazione e la pratica dei soggetti trattati in modo da renderle indelebili e chiare allo studente le informazioni discusse. Durante lo svolgimento delle lezioni lo studente avrà come strumento lo sketchbook che funzionerà come un contenitore di informazioni e come raccoglitore di ricerca visiva e storica.

Il progettista grafico contemporaneo risponde ad un pubblico che richiede competenze tecniche avanzate, originalità nella soluzione grafica, velocità di attuazione, originalità nella scelta dei materiali nella produzione stampa e nello stile per web e social.

Vi indichiamo la strada per raggiungere questo obiettivo.

Teoria e pratica vanno di pari passo nel nostro cammino per raggiungere un livello di competenze che solo i professionisti nel settore della progettazione grafica pubblicitaria hanno.

Le lezioni hanno una parte teorica, dove le informazioni trasmesse sono riprese nella parte pratica. Qui diventano esercizi di ricerca visiva (foto, disegni ecc.), ricerca storica (articoli, documenti storici ecc.). L’impaginazione viene creata con mani, forbici e colla creando un quaderno degli appunti (sketchbook) dove le informazioni prendono forma e sono facili da consultare.

Il metodo d’insegnamento del corso accademico è consolidato e funzionale. Forma lo studente per portarlo al raggiungimento di ottime competenze tecniche nell’uso dei software di grafica quali Illustrator, Photoshop ed InDesign. Lo sostiene nella creazione e realizzazione di ricercati ed eccellenti prodotti cartacei e web.

Gli esercizi sul pensiero laterale per stimolare la creatività sono parte del percorso. L’intreccio con le altre materia visive arricchiscono l’approccio creativo e tecnico.

Attività extra curriculari

Oltre agli orari assegnati allo svolgimento del corso, sono previste durante l’anno attività extra programma di pratica professionale, come partecipazione ad eventi professionali o a progetti particolari. Queste attività richiedono di solito un impegno anche in giorni che non sono quelli fissati per lezioni, come alcuni fine settimana o simili, e rientrano nelle 320 ore di assegnazioni ed esercitazioni.

Programma

Programma

Modulo 1 – Corso di storia del design grafico e storia del carattere tipografico

Oggetto del corso: Storia del segno grafico contemporaneo e storia del carattere tipografico.

Storia del segno Grafico dalla marchiatura dei manufatti in epoca Egizia alla percezione visiva della scuola Austriaca con la corrente di pensiero della Gestalt alla Bauhaus fino alla computer grafica dei primi Macintosh.

Storia del carattere tipografico. Ripercorrendo la storia e l’evoluzione sociale tracceremo un percorso di sviluppo della scrittura partendo dai lavori degli amanuensi passando per le prime produzioni di stampa con la tecnica dei caratteri mobili, la Quattrocentina o Incunabolo, arrivando ai primi progetti di creazione del carattere tipografico moderno con i lavori di Edward Johnston che nel 1916 disegna la prima font Sans Serif, in utilizzo ancora oggi nella segnaletica della metropolitana Londinese.

Argomenti del corso:

Storia del segno grafico
La marchiatura dei manufatti in epoca Egizia risponde all’esigenza di identità del prodotto
Le forme semplici e di immediato impatto visivo
Segni di riconoscimento inequivocabili, colori e forme in epoca Romana
Simboli araldici in epoca Medioevale
Uniformi e colori in epoca Rinascimentale
La rivoluzione industriale con i primi messaggi promozionali
Regole di costruzione grafica
La prima immagine coordinata
Bauhaus
Progettazione grafica moderna
Computer grafica
Storia del carattere tipografico
Gli amanuensi
Le prime forme di stampa a caratteri mobili
La scuola Veneziana
Johannes Gutenberg
Il primo carattere tipografico senza grazie
La classificazione dei caratteri tipografici
I caratteri tipografici nella computer grafica
Lo stile dei caratteri tipografici contemporanei

Modulo 2 – Corso di semiotica e teoria del colore nella progettazione grafica

Oggetto del corso: La storia della semiotica e la costruzione di pittogrammi, teoria e percezione del colore e i significati ad essi associati.

La semiotica è la scienza che studia i segni e il loro significato. “Il segno è infatti una cosa che, oltre all’aspetto sensibile con cui si presenta, porta a pensare qualcosa di altro a partire dalle proprie convinzioni.” (Sant’Agostino d’Ippona, 354-430 d.C.). La scuola di pensiero inglese con Francis Bacon (1561-1626) e John Locke (1632-1704). Le riflessioni della scuola filosofica razionalista francese (Cartesio, 1596-1650) e tedesca (Gottfried Wilhelm Leibniz, 1646-1716). Lo studio e la costruzione di pittogrammi che racchiudono il significato nel segno grafico (es. segnaletica stradale).

Si sperimenterà la magia della luce con la costruzione della camera obscura e con l’utilizzo del prisma faremo la conoscenza dello spettro visivo. Gli studi sul colore di Newton, la teoria del colore e gli studi di Goethe fino alla scala cromatica di Itten. Percezione e interpretazione del colore ed i significati ad essi collegati.

Argomenti del corso:

Storia della semiotica
Percezione e significato dei segni
Dagli insegnamenti di Sant’Agostino alla scuola di pensiero Inglese, Francese e Tedesca
Dalla scuola di pensiero alla progettazione dei simboli
Quali sono le regole grafiche nella costruzione dei pittogrammi
Come si progettano ed organizzano le informazioni nella progettazione grafica
Percezione del colore
La magia della luce
Prisma e spettro luminoso
Camera ottica
Studio del colore Newtoniano
Lo studio e la teoria del colore di Johann Wolfgang von Goethe
Studio e classificazione del colore di Johannes Itten
Classificazione dei colori in primari, secondari e terziari
Giocare con i colori

Modulo 3 – Corso di fotografia analogica e camera oscura professionale

Oggetto del corso: fotografia classica a pellicola, tecniche fondamentali di uso della fotocamera, uso delle ottiche, esposizione, sviluppo pellicola e stampa in camera oscura.

Questo è un corso di introduzione alla fotografia di livello base. È adatto per principianti che vogliono avvicinarsi alla fotografia classica a pellicola ed anche ai più esperti che scelgono di approfondire la tematica della fotografia chimica e della stampa fotografica tradizionale con ingranditore in camera oscura. È indicato anche per chi sappia già usare la fotocamera a pellicola ma voglia studiare un metodo nuovo ed alternativo per esporre senza usare l’esposimetro, usando invece la regola del 16.

Si parte con lo studio della pellicola, perché in questi ultimi anni questa è tornata prepotentemente attuale specialmente nel settore della fotografia fine-art, artistica, nel mercato della gallerie d’autore e fra quei professionisti che vogliono offrire una novità “fatta a mano”, che si discosti dalla fotografia digitale fatta “in serie”.

Il corso insegna ad utilizzare la propria macchina fotografica a pellicola, gli obiettivi, comprendere l’esposizione senza l’uso di un esposimetro (regola del 16), conoscere il processo di elaborazione dell’immagine classica in camera oscura con ingranditore.

In particolare si intende dare risposte alle domande più frequenti che accadono in queste fasi iniziali di scoperta della fotografia, come quali obiettivi conviene usare o con quali obiettivi è meglio iniziare lo studio della fotografia. Daremo risposte a domande tipiche come se è meglio fotografare con una focale fissa o con uno zoom, oppure quale focale fra 35 mm o 50 mm sia più adatta ad una visione naturale. È proprio in questo modulo che daremo le risposte necessarie di base per costruire uno studio di successo fondato sul linguaggio fotografico.

Durante il lavoro di camera oscura gli studenti sviluppano e stampano in autonomia le proprie fotografie. In questa fase si comprenderà come nasce una stampa chimica in laboratorio, fatta con la luce, le ottiche, la chimica, e sviluppata a mano.

Sono previste uscite in città per fotografare con le tecniche appena studiate.

Cosa serve per partecipare?

Una fotocamera a pellicola è indispensabile. Sono adatti tutti i formati presenti sul mercato, dal 35 mm al medio formato (6×6, 6×9, ecc…).
Tuttavia è necessario controllare che la propria macchina sia funzionante, poiché lunghi anni di inattività possono aver causato dei logorii meccanici per cui il rotolino può uscire rovinato dopo il primo uso. Per questo abbiamo scritto un articolo sul nostro blog, che consigliamo di leggere, sulle vecchie fotocamere a pellicola ritrovate nel cassetto.
In ogni caso, questa è una lista di quello che servirà per fare il corso:
1. fotocamera a pellicola funzionante e revisionata (per garantire che non entri luce e che scatti bene senza problemi);
2. almeno 3 rullini di pellicola in bianco e nero (tipo Ilford HP5, Kodak Tri-X, altri similari);
3. 1 pacco da 10 fogli di carta fotografica b/n tipo RC da 24×30 cm;
4. 1 pacco da 10 o 25 fogli di carta b/n tipo RC formato 13×18 cm;
5. alcune buste portanegativi in plastica trasparente
La chimica necessaria al corso è inclusa nella quota del corso.

Argomenti del corso:

Come scegliere una fotocamera a pellicola
SLR contro Mirrorless
I formati pellicola piccolo, medio e grande
Come usare la macchina fotografica del nonno
Tempi, diaframmi e numeri ISO
Caratteristiche e funzione degli obiettivi
L’ottica normale
La regola del 16 per esporre la pellicola
Pratica di fotografia a pellicola in bianco e nero in esterni
La camera oscura
Organizzare il lavoro in camera oscura e uso della chimica
Pratica di sviluppo di rullini e stampa negativi per ingrandimento

Modulo 4 – Corso di analisi visiva nella composizione grafica ed artistica

Oggetto del corso: Corso di analisi visiva e strutturale nell’arte.

Il percorso prevede l’applicazione delle nozioni discusse nei precedenti moduli 1 e 2.
Durante le lezioni si svolgeranno esercizi pratici di disegno a matita per meglio comprendere ed analizzare il messaggio espresso nella composizione artistica.

Le principali tappe che gli studenti percorreranno durante l’analisi dei dati principali, delle immagini e degli elementi visivi, del contesto storico, politico e valori espressivi ed emotivi dell’opera dovranno essere raccolte e archiviate in modo da creare un percorso visivo completo di ricerca, analisi e conclusioni finali.

Argomenti del corso:

Come imparare a leggere il messaggio in un opera d’arte
Comprensione della griglia di costruzione
Lettura dei segni ed il loro significato
Ricerca e comprensione della vita e delle opere dell’artista analizzato
Analisi storico sociale dell’opera
Classificazione e significato dei colori
Decodifica del messaggio
Esercizi di analisi con carta velina e matita
Catalogazione e archiviazione materiale di ricerca visiva
Comprensione della griglia di costruzione
Introduzione alla preparazione del layout

Modulo 5 – Corso di costruzione grafica, composizione grafica (layout), progettazione carattere tipografico

Oggetto del corso: Disegno geometrico, suddivisione dello spazio in elementi di forma semplice come il quadrato ed il cerchio. Introduzione al disegno del layout di un progetto. Come si prepara il layout in base alla ricerca visiva e storica archiviata nello sketchbook.

Questo modulo avrà come punto di partenza le nozioni discusse nel modulo precedente.

Gli studenti saranno impegnati a disegnare forme geometriche utilizzando le squadre, il lapis e la gomma.
Per liberare la mente dai mille stimoli che ci arrivano ogni istante grazie all’interazione con i monitor, faremo esercizi dove le mani sono coinvolte nell’interazione con forme e suddivisione dello spazio.
Un progetto grafico che si definisca tale non può esistere senza una griglia di costruzione.

Lay-out: “Termine Inglese che significa tracciato, planimetria, progetto di massa, impaginazione. In campo grafico editoriale si identifica con il progetto che farà da guida alla realizzazione dello stampato, sia che si tratti di una copertina, di un impaginato, di una pagina istituzionale o promozionale” (D. Baroni, Lessico del design editoriale, p.202 def. lay out).

Progettazione di un carattere tipografico, lo studio e la classificazione dei caratteri tipografici discussa nel modulo 1 servirà come base per sviluppare una nuova esperienza di progettazione del carattere tipografico

Lo sviluppo del progetto da parte degli studenti prevede l’uso delle mani. Sì sperimenterà il cut and paste o collage, il disegno su carta velina per il ricalco delle forme, la raccolta di materiale ed archiviazione nello sketchbook.

Introduzione alle diverse metodologie di stampa per meglio comprendere la produzione di un carattere tipografico. Verranno fatte dimostrazioni di stampa manuale e letter-press oltre ad organizzare una visita guidata in tipografia. Il progetto del lettering si meglio identifica con l’intervento artistico-artigianale.

Gli studenti avranno sviluppato nel corso delle lezioni una nuova font family e nella fase finale del progetto saranno in grado di editarlo. Uso dei programmi: Illustrator, e font editor software.

Argomenti del corso:

Preparazione sketchbook
Disegnare in assonometria
Costruire la prospettiva
Analisi storica della prospettiva nella storia dell’arte
Applicazione della griglia di costruzione
Costruire il segno in accordo con il messaggio
Disegnare il layout
Dallo sketchbook al layout e dal layout al definitivo stampa
Come si presenta il progetto grafico al cliente
Come si organizza il definitivo stampa
Preparazione sketchbook per ricerca visiva sui font
Dove vengono impiegati i caratteri tipografici che incontriamo quotidianamente
Comprensione delle esigenze legate alla creazione ed all’uso di un determinato carattere tipografico
Dalla scelta di un carattere tipografico si traducono le caratteristiche del prodotto
La scelta di un carattere tipografico determina lo stile ed il messaggio che vogliamo comunicare
Struttura e griglia di costruzione delle lettere
Come si progetta e realizza una font
Come modificare il carattere tipografico progettato

Modulo 6 – Corso di video making per fotografi e grafici

Oggetto del corso: videografia, uso di fotocamere Dslr e mirrorless per la creazione di brevi video podcast e brevi documentari, tecniche di video making rivolte a fotografi.

La videografia nell’era multimediale: il corso di video making per i fotografi e grafici che vogliono aggiungere multimedialità alla propria produzione.

Le immagini in movimento sono una parte fondamentale del mondo della comunicazione visiva. L’intero sistema commerciale mondiale si avvale di immagini per la promozione dei prodotti da vendere. Il moderno professionista impegnato nel settore della multimedialità non può ignorare le tecniche di video produzione per integrare la sua offerta commerciale con le moderne richieste del mercato. Che sia un podcast o un breve documentario, saper girare e montare un buon video è oggi una caratteristica richiesta alla figura del fotografo commerciale e del progettista grafico impegnato nella produzione di contenuti per il web.

Gli scopi di queso corso sono molteplici: saper usare la propria fotocamera DSLR o mirrorless come video camera per la realizzazione di brevi video podcast promozionali; conoscere le basi di montaggio video (editing) sia utilizzando i lavori di archivio sia realizzando ex-novo materiale video originale; apprendere ad usare il mezzo videografico come strumento sia di propaganda personale che di offerta commerciale verso i propri futuri clienti.

Il corso include la fase del montaggio video al termine della quale avrà realizzato uno o più video per un utilizzo auto promozionale.

Argomenti del corso:

La multimedialità nel settore fotografico
I formati video e le videocamere.
Il video podcast e il video professionale
Dallo smartphone alla video camera professionale
Come utilizzare le moderne DSRL, mirrorless e smartphone per fare video
Pensare il filmato.
Cenni di regia e sceneggiatura.
L’introduzione, lo sviluppo e il finale.
Girare il video: in esterni e in interni.
Girare a mano libera e con uso di attrezzature (dolly, steady, cavalletto).
Problemi e soluzioni per l’audio.
Il montaggio video e gli strumenti base per il computer
I formati di esportazione in base all’utilizzo finale
L’interazione del video con il sito web e i metadati
Realizzazione di video podcast per il sito web personale e per il social network: corporate, news, fashion spot, conceptual.

Modulo 7 – Corso di grafica editoriale e produzione stampa

Oggetto del corso: Cosa si intende per grafica editoriale? Per rispondere alla domanda approcceremo la progettazione grafica editoriale studiando ed analizzando la produzione cartacea contemporanea. Si svilupperà un progetto editoriale (quotidiano, rivista, guida turistica ecc.) finalizzato alla produzione stampa. L’intento del corso sarà quello di sviluppare il coordinamento del team work oltre alla comprensione e all’approfondimento della progettazione grafica editoriale. Gli studenti lavoreranno in gruppo sviluppando in modo corale il progetto assegnato. Come gruppo di lavoro dovranno approfondire le problematiche legate alla produzione stampa in modo da organizzare la progettazione grafica tenendo conto dei limiti e delle caratteristiche del progetto editoriale.

Nozioni base sulla stampa, come e perché scegliere le diverse tipologie di stampa. Pregi e difetti delle diverse tecniche di stampa.

L’intento del corso è quello di formare lo studente in modo da prepararlo alla produzione stampa dei propri progetti a valutarne la tipologia in base alle esigenze tecniche ed economiche.

Verranno introdotte le diverse metodologie di produzione stampa industriale e semi-industriale come la stampa off-set, la rotativa, la “tampografica”  oltre alle tecniche di stampa manuale oggi tornate di moda in contrapposizione alla digitalizzazione ormai dilagante che non lascia spazio per altre forme di produzione stampa.

Argomenti del corso:

Cosa si intende per grafica editoriale
Come si progetta e come si sviluppa un prodotto di grafica editoriale
Quali sono le caratteristiche del progetto di grafica editoriale?
Come scegliere la metodologia di stampa
Fattori che determinano la scelta del metodo stampa
La relazione tra il proprio progetto e la tecnica di stampa scelta
Pregi e difetti delle tecniche si stampa più utilizzate
Stampa in “quardicromia”: cosa significa?
Stampa al tratto e stampa colore pantone
Matrice di zinco per stampa a caldo
La scelta del supporto stampa in relazione al progetto
Produzione stampa e produzione multimediale
Refili, abbondanze, taglio e cordonatura
Esecutivo stampa e profilo colore

Modulo 8 – Portfolio design e esibizione di fine anno

Oggetto del corso: Layout design e finalizzazione del progetto in definitivo stampa. Scelta dei media (carta, web, social, video, ecc…). Scelta progetti sviluppati durante il corso dell’anno accademico da finalizzare per la costruzione del proprio portfolio.

Correzione dei progetti scelti per la preparazione dell’esibizione di fine anno da inserire nello sviluppo del portfolio lavori. In questo modulo si concentrano e svilupperanno tutti i contenuti discussi nei moduli precedenti. I progetti verranno sviluppati in definitivi per la produzione multimediale.

Il progetto finale avrà come risultato la scelta del linguaggio per la presentazione dei migliori lavori eseguiti durante lo svolgimento dell’anno. Il portfolio funziona come un biglietto da visita, comunica il livello di stile, competenze e chiarezza di linguaggio raggiunto dal giovane designer oltre alla potenzialità trasmessa dall’impegno, dalle ricerche, dai risultati e dalle conclusioni raggiunte.

Argomenti del corso:

Scelta dei progetti sviluppati durante il corso accademico da inserire nel portfolio
Correzione stile, forme e colori
Preparazione dei definitivi stampa
Impaginazione e preparazione portfolio
Video riprese del backstage dell’allestimento ed esibizione di fine anno
Installazione e montaggio dei progetti

Mappa

Fai una Domanda

Fai una domanda su questo corso






 


Iscriviti al Corso

Corso Grafica Pubblicitaria Formazione Professionale a Firenze
Available >>: Illimitato
The Corso Grafica Pubblicitaria Formazione Professionale a Firenze ticket is sold out. You can try another ticket or another date.

Prossimi Corsi

Giugno 2020
Luglio 2020
Nessun evento trovato!
Carica altro
Scroll to Top